Bio

nicolamuraro“Chiamatemi Nicola. Alcuni anni fa – non importa quanti esattamente – avendo già molto che mi interessasse, pensai di darmi anche alla fotografia e guardare il mondo da dietro un obiettivo. “ (Libera rivisitazione dell’incipit del Moby Dick di Herman Melville*).

Vivo a Chiampo, un paese della provincia Vicenza e ho cominciato a fotografare tardi, dopo i 50 anni.

Viaggi cucina e fotografia sono le tre grandi passioni che mi accompagnano, e che ho deciso di raccontare in questo spazio. Mescolandole tra loro, facendole diventare l’una il completamento, o meglio, un arricchimento delle altre. La natura e i suoi paesaggi mozzafiato, gli spazi urbani brulicanti di vita e il rassicurante piacere del cibo, sono in assoluto i miei soggetti preferiti.

Viaggiatore per dovere ma anche per innata curiosità, da sempre mi attrae l’idea di riuscire a catturare le storie dei luoghi che visito, fissando nelle mie memory card i volti, le culture, i piatti tipici, le architetture.

Soprattutto nelle grandi città, cammino per ore e in orari diversi sempre alla ricerca di un’emozione, della “luce giusta” e dello scatto perfetto che, come noto, non esiste.

Quello della fotografia è un hobby, di tanto in tanto mi diletto a fare qualche scatto per gli amici, contraccambiato solo dalla loro gratitudine. Non faccio e non ho intenzione di fare servizi fotografici a pagamento (per quello ci sono i professionisti).

Ricavo una piccola gratificazione dall’avere delle foto in vendita su Getty Images e su iStockphoto. Per carità di patria fingo di non ricordare i pochi dollari che ne ricavo.

Una foto deve trasmettere una emozione e fissare ricordi. Se e quanto possa e debba essere manipolata, riguarda la sensibilità del fotografo.

Di mio uso Photoshop per sistemare luci, contrasto, colori, saturazione.

Gli scatti in formato RAW mi servono poter avere il massimo di flessibilità.

Ai visitatori di questo sito chiedo suggerimenti per migliorare. Ogni critica costruttiva è più che benvenuta, così come ogni suggerimento su nuove mete da esplorare e nuovi soggetti da fotografare.

Mi potete trovare anche su:

http://www.facebook.com/NicolaMuraro photo

http://www.istockphoto.com/nimu1956

http://www.gettyimages.it/galleries/photographers/nimu1956

* “Call me Ishmael. Some years ago- never mind how long precisely- having little or no money in my purse, and nothing particular to interest me on shore, I thought I would sail about a little and see the watery part of the world.” Hermann Melville, Moby Dick, 1851

Trad. italiana di Cesare Pavese: “Chiamatemi Ismaele. Alcuni anni fa – non importa quanti esattamente – avendo pochi o punti denari in tasca e nulla di particolare che m’interessasse a terra, pensai di darmi alla navigazione e vedere la parte acquea del mondo.”